1

pd omegna 5dicembre

OMEGNA- 05-12-2017-E' un attacco contro tutti quello del Pd omegnese che nel corso di una conferenza stampa, indetta martedì mattina e avente come tema centrale la mancata presenza del Sindaco all'interno della rappresentanza dei Sindaci, incalza: "Paolo Marchioni non la racconta giusta- esordisce il segretario del partito Mario Cavigioli- ai cittadini di Omegna: se avesse voluto veramente che Omegna fosse presente nel vertice della rappresentanza dei Sindaci dell'Asl 14, avrebbe chiesto di essere blindato insieme a Pizzi nella coppia votata dal Centro Destra e nessuno glielo avrebbe potuto rifiutare". Cavigioli prosegue nella sua disamina: "Da quando è Sindaco, cioè in 6 mesi, ha volutamente non preso posizione sul tema portante la tematica della Rappresentanza, ovvero l'Ospedale Nuovo, proprio per tenersi libero e creando quella diffidenza nei suoi confrotni che ha favorito il non voto a suo favore. E attenzione, non solo alcuni Sindaci del Pd non lo hanno votato ma anche, e matematicamente, molti altri del Centro Destra e indipendenti che hanno preferito altri. Il primo colpevole della sua bocciatura, nonostante il nostro assist da Omegnesi, è lui e probabilmente era il suo vero obiettivo". Mario Cavigioli suggerisce, poi, al primo cittadino l'omegnese come rientrare in gioco in questa partita, quella di avere un ruolo all'interno della Rappresentanza: "Tuttora Marchioni potrebbe rientrare con un paio di dimissioni di Sindaci di Centro destra che l'hanno preceduto. Bisogna vedere se veramente lo vuole e, soprattutto, questo accadrebbe se il Centro Destra fosse unito sui temi della sanità"."Marchioni adesso- aggiunge il capogruppo del Pd Alessandro Rondinelli- si potrà sbizzarrire a fare quello che evidentemente gli riesce meglio, ovvero il pesce in barile. Esentato dal dovere di cotruire qualcosa per colpa del "cattivo Pd", pronto a barattare la sua posizione in presenza di qualche convenienza politica. Atteggiamenti, questi, che non aiuteranno in nessun modo la città di Omegna, di cui con più effettiva coscienza dovrebbe ricordarsi di essere il Sindaco". "Pensiamo che Gianni Morandi, il Sindaco di Gravellona che vorremmo incontrare al più presto- aggiunge ancora Rondinelli- ha ottenuto il ruolo di Presidente perchè a differenza di Marchioni è stato ritenuto in grado di ricoprire il compito affidatogli per le sue qualità di uomo politico". Ma Marchioni non è l'unico obiettivo dell'attacco del Pd: "Omegna si Cambia!- continua Cavigioli- e Mauro Empolesi hanno scelto finora un linguaggio di propositività solo sulle piccole iniziative e di protesta ma senza proposta dove non sono in grado di sviluppare un ragionamento che prevede di mettersi d'accordo in senso costruttivo con qualcuno. Così facendo sono diventati una perfetta forza di sostegno della Giunta Marchioni". Ne ha per tutti il Pd e non manca certo anche l'attacco a Sinistra Comune: "Aggiungiamo un moto di delusione- precisa Rondinelli- rispetto al comportamento in questa vicenda di Sinistra Comune che sinceramente valutavamo un interlocutore più attento di quello che si è rivelato, dimostrando su questa questione miopia nelle prospettive, linguaggio di denigrazione personale dell'avversario e assoluta mancanza di analisi minimamente coerente al contesto. In questo modo, invece di cercare di costruire insieme un'alternativa alle Destre nella nostra città, non si fa sfuggire l'occasione di attribuire aggettivi denigranti ad esponenti del Pd". "La proposta del Partito Democratico- chiude Dario Galizzi- ad Omegna è quella di costruire tutti insieme per la nostra città una posizione di tutela della Sanità Cittadina che faccia parte di un più ampio progetto di Ospedale Nuovo e Medicina Territoriale, con bocce ferme fino alle nuove realizzazioni e attenzione alla nostra città e con tutela del Coq come centro specialistico eventualmente da potenziare. Solo così Omegna potrà ottenere sostegni anche dagli altri territori e tornare a contare qualcosa in campo sanitario. L'invito a sostenere questo percorso, nonostante le vicende di questi giorni, resta aperto a tutti, incluso il Comitato per l'Ospedale".  

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.