1

sara rubinelli

OMEGNA- 09-01-2018- Dopo aver speso gli ultimi sei mesi del 2017 per iniziare tavoli di lavoro con i dirigenti scolastici, per l’identificazione di progetti condivisi e sinergie, per offrire supporto attivo ai Saloni dell’Orientamento Scolastico e per promuovere fattivamente nelle scuole - e con le scuole - eventi di impatto nazionale e internazionale, come il Festival Rodari e il Premio della Resistenza, l'Amminstrazione Comunale omegnese punta ad altre iniziative sul fronte della cultura. “Si è lavorato- spiega l'assessore Sara Rubinelli- per approntare una nuova progettualità condivisa con la Biblioteca Comunale, arricchire l’offerta Uni3 e rafforzare la collaborazione con il Contato del Canavese per la stagione teatrale del teatro Sociale di Omegna”.

“Oltre alla definizione- prosegue Rubinelli- per la parte omegnese del progetto Interreg “Carlomanno”, si è supportata la stesura del Progetto del Ponte Antico, già inviato alla Fondazione Cariplo. Inoltre, si è lavorato per mappare gli artisti e le associazioni culturali presenti sul nostro territorio e per definirne potenzialità e offerta, attraverso incontri ad hoc”.
Nel 2018, la volontà espressa dall’assessore Sara Rubinelli è di organizzare la Festa dei Diciottenni con annullo filatelico, potenziare il Festival Rodari con l’aggiunta di una sezione Scrittura, Lettura e Linguistica, realizzare il libro “Le ricette degli omegnesi” con annessa organizzazione di un evento culinario di degustazione tipica del territorio, e mettere a punto una serie di Festival.

Tra questi, si sta lavorando all’elaborazione di “Psico-sofia”, “Le notti romantiche” e il ritorno della “Festa dal Solstizi d’Istà”, quest’ultima incentrata sul dialetto come lingua e sede di tradizione del territorio.
Nei prossimi 12 mesi sarà, inoltre, proposto il “Cinema sotto le stelle” con narrative e introduzione alla storia del cinema, e potenziata la stagione teatrale con l’aggiunta di due eventi che porteranno da 4 a 6 le rappresentazioni in abbonamento.

Non mancheranno, infine, l’organizzazione di “Omegna Salute”, serate di medicina pubblica organizzate con COQ e ASL VCO, il potenziamento della collaborazione con la Fondazione Maio in preparazione per il centenario della nascita di Rodari (che avverrà nel 2020) e l’implementazione di una convenzione con l‘Università del Piemonte Orientale per la stesura di progetti competitivi.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.