1

anna lavatelli

OMEGNA- 17-05-2018- Fervono i preparativi per la 36^ del Premio Letterario “della Resistenza” Città Omegna 2018. La cerimonia di premiazione, che avrà luogo sabato 26 maggio alle ore 17, presso l’Oratorio Sacro Cuore, avrà come protagonista Anna Lavatelli, vincitrice con “Il violino di Auschwitz”, che l’autrice presenterà agli studenti delle Scuole Superiori del VCO già venerdì 25 maggio alle ore 11, presso il Cinema Teatro Sociale.

Proprio l’originale Collin-Mezin, prestigioso violino e voce narrante del libro per bambini al centro di questa edizione del Premio omegnese, sarà posto in primo piano da un’emozionante esibizione diAlessandra Sonia Romano. La musicista professionista diplomata al Conservatorio B. Marcello di Venezia suonerà lo strumento originale appartenuto a Eva Maria Levy, giovane talentuosa violinista deportata con tutta la famiglia nel campo di concentramento polacco e narrata da Lavatelli grazie alla tenacia di Carlo Alberto Carutti. Il collezionista di strumenti a corda milanese, che ha scovato presso un antiquario torinese il prezioso violino ridando un volto alla matricola n. 168007 incisa all’interno della sua cassa insieme alla scritta “Musik macht frei”, sarà presente a Omegna. Sarà lui a testimoniare la genesi di un libro che, premiato da una giuria composta da Alba Andreini, Michele Beltrami, Giovani Cerutti, Giuseppe Lupo, Bruno Quaranta e presieduta da Oreste Pivetta, torna a raccontare ai più giovani il tema della Shoa.

Sempre nel contesto della premiazione si terrà, alle ore 16, di sabato 26 maggio, la conferenza dal titolo: “Resistenza: origine e significato di un termine” a cura di Giovanni Cerutti, Direttore Scientifico dell’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea del Novarese e del VCO.

Tra i protagonisti dell’edizione 2018 del Premio Letterario, non mancherà Paolo Cognetti, cui i ragazzi degli Istituti Superiori della città hanno assegnato il Premio Omegna Giovani 2018 per “Le otto montagne”, già vincitore del Premio Strega Giovani 2017.

Domenica 27 maggio, alle ore 10.30, sarà, infine, la volta di Maurizio Molinari, Direttore del quotidiano La Stampa, tenere presso l’Oratorio Sacro Cuore una lectio magistralis su “L’Islam e l’Occidente” all’interno della quale ci si interrogherà su come deve mutare – politicamente e culturalmente – l’Occidente per favorire l’incontro con l’Islam.

“La ricchezza dell’edizione del Premio Letterario “della Resistenza” di quest’anno, in occasione della quale l’Amministrazione Comunale andrà a celebrare anche la memoria di Mastinu Bachisio, l’eroe riscoperto di Omegna, è confermata dal calibro dei giurati, dei vincitori e degli ospiti – ha sottolineato Sara Rubinelli, Assessore alla Cultura del Comune di Omegna –L’auspicio, oggi più che mai, è che si possa imparare dalla storia e trasmettere alle giovani generazioni il significato più profondo della parola “resistenza” e dei valori che la circondano”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.