1

girorosa bilancio

OMEGNA-11-07-2018- Il Giro Rosa ora è un piacevole ricordo per la città di Omegna: chi ha vissuto la manifestazione di ieri, martedì 10 luglio, tra curiosi, stranieri, organizzatori, giornalisti e omegnesi, ha avuto modo di gustare un evento sportivo caratterizzato da un’organizzazione studiata ad hoc che ha indubbiamente messo in risalto il miglior aspetto e la miglior potenzialità di Omegna in termini turistici. Le cicliste sono giunte all’arrivo di lungolago Gramsci tra gli applausi, le urla di incitamento e le bandierine ufficiali del Giro sventolate con forza dai numerosi accorsi per dare lo sprint finale negli ultimi metri della quinta tappa. Tra di loro, un gruppo di scatenate tifose colombiane ha fatto sentire a casa le loro conterranee stando loro vicine nei momenti subito successivi il termine della corsa e stringendole a sé con un’enorme bandiera della Colombia. Alla partenza, un tripudio di colori ed entusiasmo è stato portato da un nutrito insieme di giovani ragazzi che con cartelloni, bandiere e le girandole rosa distribuite dai volontari dell’Avis hanno dato la prima spinta alle 158 partenti. L’urlo più ricorrente era “Forza Elisa”, dedicato all’ornavassese Longo Borghini che si è fatta carico di rappresentare il nostro territorio in una tappa in cui si può dire che abbia giocato “in casa”. Ad intrattenere il pubblico ci ha pensato, sia prima della partenza che prima dell’arrivo, il campione di Trials Paolo Patrizi che con la bici ha messo in mostra le sue capacità acrobatiche e le sue tecniche di biker saltando sopra ed intorno a coraggiosi volontari pescati dal pubblico fatti stendere a terra. In questa entusiastica cornice, le cicliste hanno attraversato per ben tre volte Omegna: partite intorno alle 12.05 da piazzale Lodi a Bagnella, hanno attraversato via De Amicis dopo aver compiuto il giro del lago d’Orta alle 13 circa e dopo aver toccato un po’ di Ossola e un po’ di Verbano, sono giunte all’arrivo di lungolago Gramsci alle 15 circa; ogni volta, hanno potuto seguire i festoni rosa allestiti per le vie della città e da privati sulle proprie abitazioni e i tanti presenti vestiti di rosa, creando un suggestivo clima di unione, tutti a caccia del rosa. (E.C.)

20180710_125736.jpg20180710_1301320.jpg20180710_120034.jpgDSCF3558.JPGDSCF3547.JPGDSCF3434.JPGIMG-20180710-WA0172.jpg20180710_115916.jpg20180710_120813_001.jpgIMG-20180710-WA0175.jpg20180710_153156.jpg20180710_120518.jpg20180710_121049.jpgIMG-20180710-WA0171.jpg20180710_144018.jpgDSCF3435.JPG20180710_151524.jpg20180710_151405.jpg20180710_115843.jpg20180710_131257.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.