1

municipale

GRAVELLONA TOCE - 24-01-2019 - Dall’entrata in vigore delle nuova normativa sulle automobili immatricolate all'estero, norma prevista nel cosiddetto Decreto Sicurezza, la Polizia municipale di Gravellona ha accertato ben otto casi di veicoli stranieri condotti da residenti in Italia, di cui due addirittura sono risultati non più immatricolati all’estero. In particolare i  veicoli sanzionati dal nuovo provvedimento risultano per la maggior parte dei casi provenienti dai paesi dell’est Europa e Germania.
Prima dell’entrata in vigore della nuova legge, i veicoli stranieri circolanti in Italia, non erano soggetti al pagamento di bolli, tasse e le sanzioni a loro comminate non venivano quasi mai pagate, tutto questo a danno di chi regolarmente conduce veicoli italiani nel rispetto della legge.
A seguito delle modifiche apportate dal recente Decreto Sicurezza, il Comando della Polizia Locale di Gravellona Toce ha così intensificato i controlli sulle vetture straniere circolanti sulle strade cittadine. Le nuove norme previste dal Codice della Strada, vietano a chi sia residente in Italia da più di 60 giorni di poter guidare un veicolo straniero, pena l’applicazione di pesanti sanzioni ed il ritiro della carta di circolazione, salvo alcune particolare e restringenti deroghe (leasing, noleggio ecc).
In particolare il legislatore ha imposto a chi viene trovato alla guida di questi veicoli, la possibilità di nazionalizzare gli stessi, ovvero immatricolare la vettura in Italia con relative targhe italiane o  richiedere un foglio di via al fine di poter condurre i mezzi fuori dal confine nazionale entro 180 giorni, scaduti i quali scatterà la confisca.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.