1

sportello casale cc

CASALE CORTE CERRO –14-02-2020  E' stato presentato ieri,

giovedì 13 febbraio, a Casale Corte Cerro il nuovo sportello lavoro realizzato attraverso la positiva collaborazione, concretizzatasi in un protocollo d’intesa, tra l’amministrazione comunale e l’agenzia Synergie Italia. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Claudio Pizzi, che ha ricordato quanto il comune sia attento alle politiche sociali tanto che da molto tempo ha attivato le misure: “cantieri lavoro” e  “lavori socialmente utili” impegnando fette importanti del bilancio, ha lasciato la parola ed ha ringraziato l’assessore Gabriele Falcioni per l’impegno profuso nel rendere realtà questa iniziativa. L’assessore ha sottolineato l’importanza di questo sportello in quanto ogni terzo giovedì del mese dal prossimo 20 febbraio, dalle ore 16 alle ore 18 in sala consigliare, sia i cittadini di Casale alla ricerca di lavoro, sia persone che giungono dai paesi limitrofi  (il servizio offerto varrà per tutto il territorio provinciale, ndr) potranno trovare consulenti in grado di aiutarli a risolvere i problemi di reinserimento nel mondo lavorativo. Lo sportello aiuterà anche le imprese a comprendere quali siano le opportunità e le agevolazioni di cui possono usufruire nel momento in cui decidano di attivare tirocini o assunzioni, a tempo determinato o indeterminato, per alcune tipologie di lavoratori. I relatori della serata, Debora Spadin, referente politiche attive del lavoro Piemonte, ha ricordato come sia necessario passare dai centri per l’impiego per attivare la disoccupazione, quando si perde il lavoro, in quanto è solo attraverso questa procedura che si è sicuri di rientrare nelle diverse categorie di agevolazione. Elena Villa, referente della filiale Synergie a Gravellona Toce e referente dello sportello che verrà attivato a Casale, e Daniele Massoni hanno descritto alcune agevolazioni attive: la garanzia giovani per ragazzi dai 19 ai 29 anni che non lavorano e non studiano, o alcune azioni di reinserimento per over 50 che devono essere disoccupati da almeno 12 mesi o per donne, in alcuni settori produttivi come la metalmeccanica.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.