1

medico1

VCO - 26-03-2020 -- Un gruppo di medici del Vco

sta lavorando su due progetti per avviare un protocollo di cura al Covid19. Finora la marcia di Sars-CoV-2 ha trovato pochi ostacoli, ma si stanno affinando le armi con la speranza di tenergli testa.
Nella provincia il 40% dei pazienti infetti si trova nelle proprie case e per questo tipo di paziente l’equipe di medici propone un trattamento a base di idrossiclorochina in associazione ad azitromicina. Da uno studio francese questo tipo di trattamento funziona nell’immediato per pazienti in isolamento domiciliare con patologia lieve.
L’altro progetto che si sta portando avanti e che nelle prossime ore probabilmente avrà il consenso, riguarda la possibilità da parte dei medici di medicina generale degli ospedali di avere il Remdesivir gratuitamente. Questo farmaco non ancora in commercio (quindi somministrabile solo in via compassionevole) è stato sviluppato come farmaco anti virus Ebola. La molecola potrebbe essere in grado di bloccare la replicazione del coronavirus, dando un segnale di «fine catena». Tutti gli antivirali fin qui descritti vengono usati al momento in via sperimentale. In tempi brevi partiranno degli studi controllati volti a dimostrare la loro reale efficacia nella Covid-19.
Marianna Morandi

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.