1

App Store Play Store Huawei Store

disegni eitan

OMEGNA - 27-05-2021 --  Tanti disegni colorati e un orsacchiotto tutto da coccolare: ecco l’iniziativa che l’associazione Portoncino Verde di Omegna ha organizzato a favore del piccolo Eitan, il bimbo di 5 anni unico sopravvissuto all’immane tragedia della funivia Stresa-Mottarone, ora ricoverato all’ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino.


Ambra Zanni dell’associazione Portoncino Verde ha deciso trasformare lo sgomento di un intero territorio profondamente addolorato per quanto successo domenica 23 maggio in una toccante testimonianza di vicinanza e così, proprio per far arrivare al piccolo Eitan tutto l’amore possibile, ha pensato di dare vita ad un’iniziativa che nella sua semplicità è espressione vera e sincera dei sentimenti che in questi giorni l’Italia intera prova per il piccolo.


“Qualche anno fa ascoltando un servizio al telegiornale che parlava di un bimbo che si trovava all'ospedale, mia figlia allora piccolina decise spontaneamente prendere carta e colori per fare un disegno chiedendomi di trovare il modo di farlo  arrivare a quel bambino malato, alla fine io riuscii a soddisfare il desiderio della mia bambina e confesso che questo suo gesto assolutamente spontaneo mi è rimasto sempre nel cuore -racconta Ambra Zanni dell’associazione Portoncino Verde-. Appena appresa la notizia della tragedia di domenica e saputo del bimbo in ospedale mi è tornato alla mente il gesto di mia figlia e così è nata l’idea: ho coinvolto subito le mamme dell'associazione nonché alcune maestre  e devo dire che tutti hanno risposto immediatamente con una sensibilità straordinaria.
Tanti disegni sono già arrivati e altri sono in fase di preparazione e questa partecipazione è davvero bellissima! Io nel frattempo ho cercato di capire come farli avere al bambino… inizialmente pensavo di spedirli al Regina Margherita poi ho considerato il fatto che causa Covid  forse non li avrebbe mai ricevuti ma grazie ad una serie di ricerche fatte da persone a me vicine ho scoperto che ci sono delle persone vicine alla famiglia di Eitan che sono imparentate con persone di Omegna e in più ho “trovato” una famiglia con un bimbo che frequenta la stessa scuola di Eitan,  ho quindi  contattato questi genitori tramite i social e loro  sono resi disponibili a ricevere tutti i disegni per farli poi avere al piccolo una volta che uscirà dall’ospedale”.


Ecco quindi che ancora una volta il territorio si dimostra per quello che è veramente: una realtà unita, solidale e generosa che non gira la testa dall’altra parte ma che attivamente si prodiga per intessere trame di rapporti “nutrienti” basati sulla solidarietà: “Tra Omegna e Stresa alcuni esercizi commerciali  si sono resi disponibili come punti di raccolta dei disegni per Eitan e se qualche altra attività vuole partecipare mi può contattare tranquillamente -riferisce Ambra Zanni-;  aggiungo che come associazione chiaramente noi ci saremo e faremo la nostra parte per aiutare Eitan dedicando tutti gli eventi da questa settimana in poi alla raccolta fondi per lui.   Io al momento sto indirizzando tute le persone che vogliono dare una mano verso l’associazione Kenzio Bellotti che nel nostro territorio è una vera e propria istituzione che tanto ha fatto e che tanto sta continuando a fare per chi necessità di un’attenzione in più.”
Per avere maggiori dettagli su questa e le attività di Portoncino Verde si può visitare la pagina Facebook dell’associazione.

r.a.

 

disegni eitan 1

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.