1

domenica blanda

GRAVELLONA TOCE- 13-11-2017- Presentato in anteprima venerdì 10 novembre, da Mirko Zullo nel salone della biblioteca comunale F. Camona, il libro di Domenica Blanda, intitolato “L’eco ed io”, pubblicato da “Il Viandante”. E’ il primo libro della neo scrittrice verbanese ma, di origine siciliana che, come ha raccontato al pubblico e agli amici presenti venerdì sera a Gravellona Toce, fin da quando era piccola ha avuto la passione per la scrittura e le poesie. “Per anni ho scritto diari, pensieri e quadernetti -ha raccontato Blanda-, senza però mettere ordine tra tutti questi scritti. Mi è sempre piaciuto leggere poesie di grandi autori ma, solo da circa un anno e mezzo, ho deciso mettere ordine degli scritti e delle poesie. Ho sempre scritto solo per me e mai avrei pensato di pubblicare una raccolta di poesie”. Domenica, è amante della lettura e da anni frequenta i circoli di lettura a Lesa. “E’ vero e talvolta mi è stato chiesto di leggere qualche mia poesia raccogliendo buoni apprezzamenti”. A spronare la neo scrittrice verbanese, a pubblicare la sua prima raccolta di poesie, che dovevano essere 50, poi diventate 80, su richiesta dell’editore, sono stati alcuni amici e, soprattutto, la presidentessa del circolo letterario Dante Alighieri Silvia Magistrini. “Incoraggiata dall’amica Magistrini a pubblicare le poesie -ha commentato Blanda- mi sono detta, perché no! Vorrà dire che mi farò un regalo di Natale. Non è stato per nulla facile -ha aggiunto- trovare un editore, sapendo che le poesie sono non molto lette e quindi difficili da far editare”. La neo poetessa scrive solo quando si ritrova in particolari momenti ad esempio: quando è in macchina, alla fine di una giornata di lavoro, osservando un bel tramonto, oppure, ammirando la luna. E' molto sensibile pur avendo un carattere passionale e dice di essere orgogliosa della sua terra di origine la Sicilia. “Sono una sicula e orgogliosa della mia origine, pur essendo cresciuta a Verbania e vissuto per un lungo tratto a Genova, dove è nato il figlio. Sensibile e molto emozionabile, i contesti come l’alba, il tramonto e il paesaggio, sono le maggiori ispirazioni che la motivano a scrivere le sue brevi e coinvolgenti poesie.

G.P.C.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.