1

madonna colletta luzzogno evento

LUZZOGNO-09-09-2018 - Come da tradizione a Luzzogno

sabato 8 settembre si è celebrato l’antico rito triennale della “galleria di luce” durante la prima giornata dei festeggiamenti della festa della Madonna della Colletta di Luzzogno. Migliaia le persone accorse per partecipare a questo intenso momento di fede e di folklore, iniziando con il pellegrinaggio, chi a piedi chi con l’ausilio delle navette, che collegano il capoluogo Strona con la frazione, ha iniziato a raggiungere Luzzogno dalle ore 17. Molti hanno approfittato per gustare l’ottima cucina realizzata attraverso l’aiuto di tutte le associazioni presenti nel paese e a tutte le persone di buona volontà, prima di incamminarsi lungo il percorso che porta alla collinetta dove è sito il Santuario, alcuni hanno preferito raggiungere detta meta con largo anticipo per godersi lo spettacolo del panorama offerto da questa altura che domina il paese agghindato a festa, altri sono saliti in processione con le autorità civili ed ecclesiastiche dando vita ad un splendida fiaccolata allietata dalla Banda musicale “Santa Cecilia” di Fornero. Dopo l’orazione al Santuario fedeli, autorità, carabinieri in alta uniforme e banda musicale hanno accompagnato la discesa della statua della Madonna dall’Oratorio della Colletta alla Chiesa Parrocchiale di San Giacomo, dove il Vescovo Franco Giulio Brambilla ha celebrato la Santa Messa. Il momento della Processione più emozionante, che ha toccato il cuore a tutti e fatto sgorgare le lacrime a tanti, è stato l’arrivo della statua presso la galleria di luce: realizzata, attraverso una giornata intera di lavoro, formata da circa 180 teli di canapa della larghezza di 70 centimetri meticolosamente appaiati al fine di creare la copertura ad arco che poi è abbellita con decorazioni alla veneziana. Al momento dell’entrata della Processione nel tunnel, in tutto il Paese, si sono spente le luci elettriche ed il corteo è continuato a lume di fiaccola, in modo tale da creare un ambiente davvero molto molto suggestivo. Altro elemento basilare e significativo, che fa parte integrante della tradizione della festa, è l’accensione dei falò durante la Processione, in particolare quello all’Alpe Loccia, realizzato dai giovani di Luzzogno e quello dei bambini realizzato sul greto del torrente che attraversa il paese. Per chi si fosse perso questo momento di tradizione è possibile rivedere la realizzazione della galleria di luce sabato 15 settembre quando ci sarà l’ultimo giorno di festeggiamenti e il simulacro della Madonna ritornerà nel suo oratorio, ripercorrendo il tunnel di luce.

SAMUEL PIANA

IMG_3404.jpegIMG_3461.jpegIMG_3495.jpegIMG_3335.jpegIMG_1234.jpeg

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.