1

questononeamore

OMEGNA- 29-11-2018- Stamane l’Assessore Comunale ai Servizi Sociali e alle Politiche dell’Assistenza Sabrina Proserpio ha visitato l’Ufficio Mobile della Polizia di Stato parcheggiato in prossimità del mercato settimanale di Omegna per sensibilizzare la popolazione sullo spinoso tema della violenza di genere.

Dopo la tappa dello scorso 24 novembre in Piazza Ranzoni, a Verbania, e prima dell’appuntamento, che sabato 1 dicembre vedrà impegnato il medesimo nucleo operativo mobile in Corso Ferraris a Domodossola, l’Ufficio Mobile predisposto dal Ministero dell’Interno ha dispiegato a Omegna una quindicina di persone, tra Agenti di Polizia, Polizia Anticrimine, un Medico della Polizia di Stato e Carlo Tacchini, verbanese DOC e campione delle Fiamme Oro, Gruppo sportivo della Polizia di Stato.

Sulla scia della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” celebrata lo scorso 25 novembre, il nuovo appuntamento promosso dalla Polizia di Stato rientra nella campagna di sensibilizzazione partita a novembre 2017 “Questo non è amore”.

“Finalità ultima dell’iniziativa – ha spiegato la Prima Dirigente Alessandra Semeraro, alla guida della Divisione Anticrimine presso la Questura del VCO – è sottolineare l’importanza, per tutte le donne, di poter contare su una rete fatta di Istituzioni, Enti Locali, Centri Antiviolenza (come il Centro Provinciale Antiviolenza del Verbano Cusio Ossola) e Associazioni di volontariato che, insieme alle Forze dell’Ordine possono davvero affermare un’autentica parità di genere, contro stereotipi e pregiudizi”.

A ribadirlo, oggi a Omegna, sono stati anche il Vicequestore aggiunto Mauro Patera, alla guida del Commissariato di Polizia a Omegna, e l’Assessore Proserpio, particolarmente colpita dalla videotestimonianza di Tiziana, vittima nel 1997 di una violenza di gruppo conclusasi con una sentenza esemplare.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.