1

App Store Play Store Huawei Store

omegna gem 1

OMEGNA – 31-10-2019 - Un ponte ideale

collegherà Omegna e Pornic: le prove tecniche di gemellaggio tra la città di Rodari e la nota località balneare francese hanno dato esito ampiamente positivo, sancito dalla calorosa stretta di mano tra i due primi cittadini Paolo Marchioni e Jean Michel Brard. Una delegazione dell’incantevole comune situato nella Loira Atlantica - interessato a gemellarsi con Omegna, dal 29 al 31 ottobre ha avuto modo di apprezzare i tesori del borgo lacustre, come l’antica collegiata di Sant’Ambrogio e il museo Alessi, senza lasciarsi sfuggire un suggestivo tour tra i luoghi di maggior interesse turistico e culturale. Non sono mancati neppure momenti conviviali.

Nella serata di mercoledì 30 ottobre ha avuto luogo l’incontro ufficiale con la stampa locale, nel corso del quale il sindaco Brard ha tributato a Omegna entusiastiche lodi, davanti al suo omologo italiano palesemente soddisfatto. Poi, alla presenza del vicesindaco Cristiane Van Goethem, della responsabile della commissione Italia Isabelle Vernice-Engelke, dell’interprete Catherine Baldisseri, del presidente del consiglio comunale Tiziano Buzio, della responsabile del servizio Eurodesk della provincia del VCO Francesca Bellomo, della presidente del masterplan destinazione turismo Raffaella Varveri, la presidente dell’associazione per i gemellaggi di Pornic Marie-Agnès Morice ha pronunciato un discorso che ha riportato le attese e le speranze che albergavano nel cuore dei presenti.: “Desideriamo anzitutto ringraziarvi sinceramente per la vostra accoglienza così calorosa. Avete ideato per noi un programma estremamente interessante per scoprire Omegna e le sue specificità geografiche, industriali, turistiche, associative e umane. È per rispondere alla richiesta di molti abitanti di Pornic appassionati dell’Italia che abbiamo creato la commissione Italia. Questa ha lo scopo di trovare una città gemella italiana. E ora pensiamo di averla trovata. […] Ci siamo posti l’obiettivo di coinvolgere i giovani nei nostri gemellaggi, perché sono loro che costruiscono il nostro futuro. Ecco perché abbiamo accettato subito la proposta di Francesca Bellomo di organizzare scambi tra giovani delle nostre due città. Riponiamo le nostre speranze nei giovani e nelle nostre popolazioni, sperando vivamente che creino legami amichevoli duraturi”. 

 

omegna_gem_3.jpgomegna_gem_2.jpg

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.