1

App Store Play Store Huawei Store

omegna municipio
OMEGNA – 14.04.2015 – Acque agitate tra i dipendenti del comune di Omegna. La vertenza che si trascina ormai da quasi tre anni sulla suddivisione delle risorse decentrate (le indennità accessorie al salario base) è arrivata a un punto di svolta. Ieri la Cgil ha annunciato a breve un’assemblea generale dei dipendenti per definire “iniziative sindacali di lotta e di protesta”. I lavoratori accusano il Comune di aver violato le regole sul pagamento delle indennità, pagando per esempio – “per la prima volta”, precisa la Cgil – il premio di produzione in ritardo di un anno (quello del 2013 sul 2014) e di averlo ripartito senza alcuna trattativa sindacale, “operando al d fuori delle regole”, sfavorendo la gran parte dei lavoratori.

Già da dicembre scorso il personale è in stato di agitazione. In quello stesso mese s’era tenuto un incontro in prefettura nel tentativo di trovare una conciliazione, che non era arrivata. I rapporti tra le parti sono tesi. Per il sindacato addirittura “inesistenti”. Ora la parola passa all’assemblea dei lavoratori, chiamata a valutare altre azioni di protesta.

Quello delle risorse decentrate negli enti pubblici è un problema legato alla spending review e a una legge del 2011 che ha imposto la riduzione dei fondi a disposizione. Con meno soldi a disposizione e dovendo rivedere lo status quo è iniziata la fase di contrattazione che, spesso, ha portato discussioni e polemiche.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.