1

App Store Play Store Huawei Store

godio durante intervista

GOZZANO -02-04-2021 -- E’ già tempo di bilanci per il centro vaccinale realizzato alla SOMSI di Gozzano e che ha iniziato lunedì la sua attività. Raggiunte già le 500 vaccinazioni in 4 giorni. .

Lavoro corposo di organizzazione ma che, una volta impostato, consente ai mutuati dei medici di base che hanno aderito all’iniziativa, di potersi vaccinare a due passi da casa. Su questo aspetto è stato intervistato il sindaco di Gozzano Gianluca Godio. “Abbiamo fatto un primo incontro con la Direttrice Sanitaria dell’Asl Novara Arabella Fontana insieme ai medici di base del nostro distretto – spiega Godio - e da lì è nata questa possibilità di realizzare un ambulatorio vaccinale. E’ giusto dire che a Gozzano si fa la vaccinazione ai mutuati dei medici di base. Non è fatto sulle persone in generale. I medici di base sono 9 e i mutuati possono venire a Gozzano. Adesso possono venire la fascia di età dai 70 ai 79 anni. Direi che stiamo procedendo spediti perché abbiamo toccato quota 500 vaccinazioni in 4 giorni”. Proprio in fase di inaugurazione però il sindaco ha dovuto far fronte alla mancata adesione di alcuni medici di base. “Purtroppo non tutti hanno aderito – prosegue -  quindi è chiaro che coloro che fanno riferimento a quei medici dovranno attendere il proprio turno e far riferimento alle strutture di Borgomanero andando a incrementare i numeri di quelle sedi. Per quel che riguarda le motivazioni io non posso addentrarmi molto perché riguarda comunque una scelta personale del medico. Se c’è da analizzare gli aspetti delle tutele devo dire che su questo l’intervento del Governo centrale ha permesso dei passi in avanti. Dispiace perché molti cittadini che potrebbero usufruire di questo servizio non potranno farlo.” Rassicurazioni arrivano dal sindaco sotto l’aspetto della fornitura dei vaccini. Punto chiave di tutta la campagna, non solo a Gozzano ma su tutto il territorio nazionale. “In una prima fase c’è stata carenza di vaccino, ma in futuro sono previsti arrivi importanti e il rischio di rimanere senza vaccino credo proprio non ci sia. Noi facciamo Astrazeneca senza patologie e per ora siamo coperti.” Una struttura che comunque deve essere supportata da una equipe vasta che tratti tutti gli aspetti, dal contattare i pazienti, registrarli e poi all’inoculazione. “E’ una struttura di supporto che non va a gravare sulla struttura ospedaliera. Non usiamo medici degli ospedali. Noi abbiamo messo a disposizione i medici di base che sono fondamentali, abbiamo messo insieme altri 10 medici fra quelli in pensione e volontari. In più altre 30 persone per ruoli amministrativi (inserimento dei dati e chiamate ai pazienti). Chi ha aderito è impegnato a parecchie ore settimanali, sabato e domeniche comprese. Anche a Pasqua si lavorerà per impostare la settimana. Volontari e AIB stanno facendo un gran lavoro. Facciamo servizio e diamo una mano alla struttura sanitaria.” In conclusione Gianluca Godio rilancia un appello sulle modalità di adesione alla vaccinazione. “Elemento fondamentale per poter partecipare è che devi essere iscritto sul portale. Il portale è:  ilpiemontetivaccina.it si entra con tesserino sanitario, codice fiscale e telefono. A quel punto si è registrati e grazie al tesserino si viene assegnati al medico di base e successivamente si viene contattati per essere vaccinati. Capisco che qualcuno possa non essere pratico per gli aspetti informatici. Abbiamo messo a disposizione anche degli uffici comunali per poter effettuare la registrazione. Adesso si sta vaccinando una fascia di età numericamente non eccessiva, però dall’8 di aprile si partirà con la fascia di età 60/70 e quindi i numeri saranno differenti. E’ importante quindi seguire con regolarità la procedura”.

Maurizio Ferlaino

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.