1

App Store Play Store Huawei Store

lago orta e traveling

LAGO D’ORTA - 02-07-2021 -- E’ stato recentemente presentato “ E-TRAVELING. Naturalmente in movimento”, il nuovo portale dedicato al turismo sostenibile sul lago d’Orta che, lanciato dall’associazione Sportway in collaborazione con l’associazione guide Discovery Alto Piemonte, l’Ecomuseo Cusio del Lago d’Orta e Mottarone e Orta Lake Experience, mira a valorizzare il territorio e tutte quelle forme di turismo sostenibile, consapevole e rispettoso.
Il portale si prefigge di promuovere un turismo sano e mette a disposizione dei viaggiatori informazioni e proposte in linea con questa filosofia per far vivere un’esperienza di turismo completa in armonia con l’ambiente, le comunità e le culture locali, in modo tale che essi siano i beneficiari e non le vittime dello sviluppo turistico.
Al progetto aderiscono diverse realtà -Comuni, associazioni, guide trekking e bike, noleggi, servizi, strutture ricettive- tutte unite a formare una rete dedicata allo sviluppo di cultura ecologica del viaggio.


“ E-TRAVELING è il compagno di viaggio che tutti desideriamo, informato sui territori e sulle proposte, capace di darti tutte le informazioni e i consigli utili per viaggiare esattamente come desideri -racconta Alex Chichi, presidente di Sportway APS - . L’idea nasce dalle nostre esperienze di viaggio: in giro per il mondo abbiamo trovato territori “parlanti” capaci di accoglierci e accompagnarci in un’esperienza completa grazie alla collaborazione fra enti del turismo, fra pubblico e privato. Una rete che stiamo costruendo anche qui, coinvolgendo tanti professionisti e strutture ricettive che condividono l’obiettivo di far crescere un turismo rispettoso del territorio, e una nuova generazione di viaggiatori “eco”, capaci di vivere in armonia con la natura e viaggiare a impatto zero.”


Sul portale www.etraveling.it (in versione Beta) sono presenti strumenti fondamentali per chi viaggia: itinerari e percorsi GPX scaricabili gratuitamente, il geoportale -un’applicazione che permette di geolocalizzare i punti di interesse naturalistico e non solo come fontane d’acqua, ricariche elettriche per e-bike e punti di riferimento per l’outdoor-, una selezione di esperienze create appositamente da E-TRAVELING in collaborazione con i partner del territorio, una selezione di guide escursionistiche, accompagnatori bike, negozi di noleggio, servizi e strutture ricettive sensibili a questo target di viaggiatori.


“Su E-Traveling offriamo un’escursione e una visita guidata a settimana. Inoltre, mutuando una formula sperimentata in Alto Adige dove si fa già da anni, abbiamo attivato una speciale convenzione dedicata esclusivamente alle strutture ricettive a cui offriremo tre visite turistiche e tre escursioni naturalistiche ogni settimana, a partire dal 10 luglio -spiega Albert Husband di Discovery Alto Piemonte-. Il Lago d’Orta ha bisogno di un’offerta turistica adeguata al luogo e ben costruita e crediamo che finalmente grazie a noi e a Sportway la potrà avere.”
Nico Valsesia, ciclista e fondista di corsa in montagna, ama i territori del lago d’Orta e proprio in virtù di questo suo attaccamento ha deciso di diventare “ambassador” dell’iniziativa: “ Per emozionarsi non serve andare all’estero o ricercare destinazioni sperdute all’altro capo della terra. La vera emozione è intorno a noi… Abbiamo davvero tutto: l’importante è iniziare a fare rete e collaborare per valorizzare questo dono così come in altri Paesi stanno già facendo da anni. Per questo ho deciso di aderire a questo progetto.”


Altra bella novità è il progetto promosso da Sportway: il Gran Tour del Lago d’Orta nato dalla collaborazione di Orta Lake Experience con l’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone, con diverse associazioni del  territorio e 13 Comuni del lago: “ Un cammino alla scoperta della grande varietà paesaggistica ed enogastronomica del lago d’Orta e delle sue valli - spiega Federico Peretti, vicepresidente di Sportway, introducendo insieme al direttore dell’Ecomuseo Andrea del Duca il progetto- . 115 km divisi in 5 tappe dalla sponda orientale a quella occidentale, attraverso vigneti, foreste, torrenti e alta montagna, fra borghi dalla storia millenaria, senza dimenticare le ricchezze enogastronomiche che caratterizzano la zona. Una volta mappato questo percorso, il nostro obiettivo è ora aprirlo a quanti più camminatori possibili, con una cartellonistica dedicata e, a seguire, anche pubblicando una guida. Per questo attiveremo a breve una campagna di crowdfunding che possa dare a tutti la possibilità di adottare un km del percorso, aiutandoci così a valorizzarlo.”


r.a.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.