1

App Store Play Store Huawei Store

lago orta vista

GOZZANO -20-11-2021 -- Dalla Regione Piemonte i fondi per interventi di conservazione e riqualificazione degli habitat a canneto spondale del lago d’Orta. Palazzo Lascaris ha deliberato un finanziamento di 308 mila euro per la riqualificazione dei cosiddetti corpi idrici piemontesi. Gli interventi dovranno essere realizzati entro il 30 novembre del prossimo anno.

Gozzano riveste il ruolo di Comune capofila di questo progetto (presentato nel maggio di quest’anno), con Omegna, Orta, Miasino e San Maurizio d’Opaglio. Il progetto, prevede la riqualificazione dei canneti del lago, visti come “comunità vegetali” di notevole valore naturalistico riconosciuti come habitat per numerose specie d’uccelli e pesci, dalla Comunità Europea. Attualmente lo sciabordio delle acque minaccia la sopravvivenza dei canneti: con questo programma s’intende creare, grazie a una speciale barriera vegetale, un ostacolo per evitare che le acque del lago continuino l’erosione della vegetazione.
Inoltre è previsto la creazione di un pontile, come punto d’osservazione per gli uccelli che nidificano in quei luoghi.

I “canneti” persistono in particolare nell’area sud-ovest del lago, nel Comune di Gozzano, non lontano dal Lido, zona che per il secondo anno consecutivo ha visto l’assegnazione della bandiera blu .

“La riqualificazione dell’habitat dei canneti – ha dichiarato il Sindaco Gianluca Godio – va nella direzione che da tempo la nostra Amministrazione ha programmato: cioè la valorizzazione della zona lago del nostro Comune ”.

“L’opportunità per valorizzare la zona Lido e il territorio che gravita su di essa – sottolinea l’Assessore all’Ambiente Francesca Tucciariello – diventa a questo punto realtà: in questo modo sarà non solo attrattiva turistica, ma un punto naturalistico importante”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.